QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VIAREGGIO
Oggi 18°22° 
Domani 19°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News versilia, Cronaca, Sport, Notizie Locali versilia
sabato 26 maggio 2018

Attualità martedì 30 gennaio 2018 ore 15:23

Ponsi, la Regione chiede un tavolo di confronto

Vertenza Azienda Ponsi: sì unanime del Consiglio regionale a due mozioni proposte dai consiglieri Stefano Baccelli e Elisa Montemagni



FIRENZE — “Aprire quanto prima un tavolo di confronto con i vertici della società Ercos Spa, proprietaria della storica azienda Ponsi, con i sindacati e le istituzioni interessate”. 

Questo l’impegno affidato alla giunta toscana da due mozioni approvate oggi all’unanimità dal Consiglio regionale proposte da Stefano Baccelli (Pd) e da Elisa Montemagni (Lega).

Com’è noto, la vicenda riguarda il destino occupazionale di 17 lavoratori, cioè circa la metà del numero complessivo dei dipendenti dell’azienda di Massarosa.

"E’ importante che la Regione svolga un ruolo di coordinamento e di raccordo tra aziende, parti sociali e istituzioni – spiega Baccelli – Bisognerà accertare quali sono le reali prospettive dello stabilimento di Massarosa e provare a dare una risposta ai lavoratori, che oggi vedono sfuggire quelle prospettive aperte nel luglio scorso, quando un accordo sulla riduzione dell’orario di lavoro si poneva l’obiettivo di scongiurare ulteriori esuberi. Credo – conclude Baccelli – che questo voto unanime sia utile a dare una spinta affinché la vertenza dell’azienda Ponsi assuma una valenza regionale e si provi a dare delle risposte".

"Sembrava che l’estate scorsa – ricorda Montemagni – fosse tornato il sereno, ma le recenti notizie arrivate da Massarosa, purtroppo, sono in chiara controtendenza. In questi casi, è importante fare presto ed è quindi fondamentale che anche la Regione si adoperi per trovare una soluzione plausibile che possa scongiurare i licenziamenti e tentare di dare un futuro alla storica azienda".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità