QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VIAREGGIO
Oggi 12°17° 
Domani 12°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News versilia, Cronaca, Sport, Notizie Locali versilia
giovedì 27 aprile 2017

Attualità giovedì 20 aprile 2017 ore 15:30

Nasce l'eco-asfalto da pneumatici riciclati

Ideato dal dipartimento di ingegneria civile e industriale dell'Università di Pisa, verrà messo in posa per la prima volta a Massarosa

MASSAROSA — Dalla gomma degli pneumatici riciclati nasce un nuovo asfalto a bassa emissione di rumore che sarà testato per la prima volta in Toscana. E' il frutto del progetto europeo Life Nereide coordinato dal dipartimento di ingegneria civile e industriale dell'Università di Pisa e sarà messo in posa l'estate prossima in alcune aree del comune di Massarosa. 

La pavimentazione sarà testata dal punto di vista strutturale e funzionale con strumentazioni ad alto rendimento impiegate in campo stradale; dal punto di vista acustico, le indagini saranno realizzate grazie a uno speciale veicolo allestito con apposita strumentazione e attraverso sondaggi da sottoporre alla popolazione.

"Nereide - spiega Pietro Landri dell'ateneo pisano - prevede la progettazione, la realizzazione e il monitoraggio delle prestazioni acustiche e funzionali di manti stradali drenanti e a bassa emissione sonora realizzati con materiali provenienti da vecchie pavimentazioni e da polverino di gomma riciclata da pneumatici fuori uso". 

Finanziato con circa 2,7 milioni di euro sino al 2020, il progetto coinvolge partner di ricerca e istituzionali: l'Arpat, il Belgian Road Research Centre, l'istituto di Acustica e Sensoristica "Orso Mario Corbino" del Cnr, la società Ecopneus e la Regione Toscana. L'obiettivo è quello di diminuire l'inquinamento acustico urbano di almeno 5 decibel, rispetto alle pavimentazioni convenzionali, ridurre la generazione di rifiuti impiegando materiali riciclati e migliorare la sicurezza stradale grazie a un aumento del 20 per cento dell'aderenza del manto. Nell'estate del prossimo anno, conclude Landri, "la sperimentazione in Toscana coinvolgerà anche un'altra località e in collaborazione con il Belgian Road Research Centre sperimenteremo per la prima volta in Italia in ambito urbano una pavimentazione porosa realizzata con un legante sintetico e con un contenuto di granulato di gomma di almeno il 20 per cento in peso, che consentirà di ottenere riduzioni di rumore ancora maggiore, sino a 12 decibel, rispetto a pavimentazioni convenzionali".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità