QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VIAREGGIO
Oggi 16°27° 
Domani 16°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News versilia, Cronaca, Sport, Notizie Locali versilia
sabato 27 agosto 2016

Attualità lunedì 07 marzo 2016 ore 10:27

La rinascita a un anno dall'uragano

Inaugurato alla presenza di istituzioni, associazioni e cittadini il monumento in occasione del primo anniversario della tempesta di vento

PIETRASANTA — Un bilancio pesantissimo: 15mila alberi tra abbattuti e feriti, 975 nuclei familiari interessati dai danni, un immobile su quattro su tutto il territorio comunale e 150 imprese danneggiate per un ammontare di oltre due milioni di euro. 

Sono i numeri resi noti dal Comune di Pietrasanta a un anno dalla tempesta di vento del 5 marzo 2015

In piazza Versilia a Fiumetto, è stato inaugurato il cippo in marmo-bronzo realizzato dai 'figli di Pietrasanta' Daniele Bazzichi e Matteo Castagnini. 'L’anima del pino ucciso dal vento', questo il tema dell'opera che narra il ciclo della vita. La morte, rappresentata dall’anima di un tronco di un pino della Versiliana “strappato” dalla violenza del vento di 70 anni e da due pigne e dai pinoli, frutto e seme della rinascita che assicurano la continuità della vita. La speranza. Una prospettiva di futuro. 

Una giornata piena di ricordi e di emozioni che ha visto anche i vigili del fuoco insigniti della cittadinanza onoraria. I bambini delle scuole primarie cittadine, con la semplicità dei colori e delle espressioni, hanno “dipinto” il 5 marzo visto con i loro occhi. La mostra di disegni sarà ospitata fino al 12 marzo nel loggiato del Chiostro di Sant'Agostino insieme alle fotografie della mostra “Controvento” realizzata con gli scatti di chi ha vissuto in diretta la tragedia e nata da un’idea del consigliere Daniele Taccola. 

All’inaugurazione del cippo, insieme al sindaco, Massimo Mallegni e al presidente del Consiglio per l’occasione cerimoniere della commemorazione, Francesca Bresciani, sono intervenuti anche l’ex sindaco, Domenico Lombardi ed il sindaco di Forte dei Marmi, Umberto Buratti, il prefetto, Giovanna Cagliostro che ha confessato di essere rimasta “senza parola” quella notte, i massimi rappresentanti regionali e locali delle forze militari, la giunta, i membri del consiglio comunale e tanti cittadini.

La ricostruzione. Dopo il bosco della Versiliana, protagonista di un grande progetto di riforestazione, anche alcuni dei parchi giochi cittadini danneggiati dall’evento del 5 marzo, saranno al centro di un radicale operazione di maquillage in parte già iniziata. E’ il caso del parco giochi di Piazza Versilia che l’amministrazione ha messo in sicurezza e che ora è pronta, grazie al contributo della Provincia di Lucca e del Rotary Club Viareggio Versilia in memoria del suo Governatore e Presidente Carlo Riccomagno, a donare una serie di arredi, passatempi per bambini e nuovo verde nello spazio ricreativo situato nel cuore di Fiumetto. 

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità