QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VIAREGGIO
Oggi 8° 
Domani 7° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News versilia, Cronaca, Sport, Notizie Locali versilia
lunedì 18 dicembre 2017

Cronaca domenica 19 novembre 2017 ore 17:45

Con 440 pasticche di ecstasy nascoste in casa

Due uomini e una donna sono stati fermati dopo un inseguimento, uno ha aggredito i carabinieri. Con loro avevano anche cocaina, eroina e marijuana

CAMAIORE — Quasi 440 pasticche di ecstasy, diversi grammi di Mdma, cocaina, eroina e marijuana. Questo l'ingente bottino di droghe che hanno sequestrato la scorsa notte i carabinieri della compagnia di Viareggio dopo aver fermato un furgone bianco con a bordo tre persone, due uomini e una donna.

I militari hanno intercettato il mezzo nel corso di un posto di controllo a Camaiore, ma alla vista dei militari il furgone bianco ha prima accennato a fermarsi e poi, con una manovra repentina, si è dato alla fuga. Le pattuglie dell'Arma lo hanno tallonato e sono riuscite a bloccarlo.

Una volta fermati, uno dei tre, un ragazzo di 29 anni di Camaiore si è scagliato contro i militari spintonandoli e scalciando. Riportata la calma, i carabinieri hanno perquisito i tre soggetti: un uomo di Camaiore di 43 anni, già noto alle forze di polizia e una ragazza di 29 anni sono stati trovati in possesso rispettivamente di circa 11 grammi di Mdma e una pasticca di ecstasy, e lei di 7 pasticche di ecstasy e una bustina con un grammo di marijuana.

I militari hanno poi perquisito l'abitazione del 43enne e hanno trovato: circa 438 pasticche di colore rosa di ecstasy, circa 30 grammi di eroina, circa 1 grammo di cocaina, 7 grammi di marijuana ed alcuni bilancini di precisione e materiale vario per il confezionamento dello stupefacente.

I tre soggetti sono stati condotti in caserma. L'uomo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, il giovane di 29 anni è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali, mentre la ragazza è stata denunciata in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di droga.

Tutti e tre sono poi stati sottoposti agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida al Tribunale di Lucca.

I carabinieri proseguiranno anche nei prossimi giorni con ulteriori servizi di controllo del territorio su tutta la provincia, con una attenta vigilanza delle zone più sensibili e più isolate, al fine di prevenire e reprimere eventuali reati, con particolare riguardo ai furti in abitazione ed ai reati contro il patrimonio in genere.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca