Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:VIAREGGIO23°32°  QuiNews.net
Qui News versilia, Cronaca, Sport, Notizie Locali versilia
mercoledì 29 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
F-16, Russia, Nato. Erdogan il più atteso al vertice di Madrid. Le partite parallele del Sultano

Attualità sabato 05 settembre 2015 ore 12:09

Alla Versiliana c'è Mallegni e Travaglio se ne va

Alla festa del Fatto, il direttore si sarebbe rifiutato di salire sul palco con il sindaco di Pietrasanta perchè colpito dalla legge Severino



PIETRASANTA — A raccontare l'episodio è stato lo stesso Massimo Mallegni, anche se poi l'amministratore delegato del giornale, Cinzia Monteverdi, ha smentito la ricostruzione dei fatti e dato una lettura diversa.

In ogni caso, secondo quanto riportato dal sindaco di Pietrasanta, il direttore del Fatto Quotidiano si sarebbe rifiutato di salire sul palco della Versiliana insieme a Mallegni, impegnato a portare i saluti istituzionali alle persone presenti alla festa del giornale.  "Avrei gradito la presenza del direttore del vostro giornale, Marco Travaglio - ha detto Mallegni dal palco -  il quale però non se l'è sentita di stare a fianco di uno che è stato colpito dalla legge Severino. Mi dispiace perché è mancato il confronto. Magari ne avremo occasione più avanti".

A quel punto è intervenuta Cinzia Monteverdi, che ha gettato acqua sul fuoco con ironia. "Non è vero che Travaglio non voleva stare sul palco con lui - ha detto l'ad del Fatto - La verità è che Travaglio è meglio che sita fuori dagli incontro istituzionali, perchè di solito li rovina tutti".

Mallegni però non si è accontentato della risposta e su Facebook è tornato sull'argomento. "La scelta di Travaglio di non salire sul palco con me - ha scritto il sindaco - è roba da non credere, vista anche la mia scelta e dell'amministrazione comunale di fare la festa, finanziandola e puntando prima di tutto a pluralismo e al confronto. Purtroppo è mancato per una visione miope e poco lungimirante del direttore. Lui si diverte soltanto quando è solo e nessuno lo contraddice. Contento lui! D'altra parte ci vogliono le palle e non si acquistano in farmacia".

Mallegni, eletto a giugno, è stato sospeso per effetto della Severino per una condanna di abuso d'ufficio che risale al 2012 e che deriva da un processo iniziato dopo il suo arresto nel 2006. La sospensione è stata congelata dal tribunale in attesa dell'appello che inizierà il 10 settembre.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Questi i numeri che fotografano le ultime 24 ore sul fronte Coronavirus in provincia di Lucca. Più di 6000 nuovi positivi in Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Lavoro