Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:VIAREGGIO15°  QuiNews.net
Qui News versilia, Cronaca, Sport, Notizie Locali versilia
giovedì 18 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Accesa a Olimpia la torcia olimpica: inizia il viaggio verso l’inaugurazione di Parigi 2024

Sport lunedì 04 marzo 2024 ore 18:40

Tirreno Adriatico, Ayuso beffa Ganna per un secondo

Juan Ayuso
Juan Ayuso

In Versilia la prima tappa della “Corsa dei Due Mari”. Ieri Elisa Longo Borghini vincitrice al Trofeo Oro in Euro.



CAMAIORE — I due vincitori di Strade Bianche sono tornati a casa. Lotte Kopecky è volata in Belgio mentre Tadej Pogacar ha ripreso ad allenarsi in solitario in vista della Milano-Sanremo.

Il mondo del ciclismo professionistico però è rimasto in Toscana e ieri la Campionessa d’Italia Elisa Longo Borghini ha vinto per distacco a Cinquale Montignoso in provincia di Massa Carrara il Trofeo Oro in Euro.

Gli uomini invece si sono recati a Lido di Camaiore, dove stamani si sono schierati alla partenza della prima tappa dell’edizione 59 della Tirreno-Adriatico, sette tappe quasi in contemporanea con la Parigi-Nizza.

Ha vinto lo spagnolo Juan Ayuso, che ha percorso i dieci chilometri a cronometro da Lido di Camaiore a Lido di Camaiore pedalando alla media di 52,632 km/h, impiegando 11 minuti e 24 secondi.

Lo spagnolo della UAE Team Emirates ha preceduto Filippo Ganna di un solo secondo e di 12 Jonathan Milan, che insieme a Filippo Ganna ha più volte rappresentato l’Italia nelle corse su pista portando i colori italiani sul podio, come nel 2021 quando ha vinto la medaglia d’oro ai Giochi Olimpici di Tokyo nell’inseguimento a squadre, il titolo mondiale sempre nell’inseguimento a squadre ed il titolo europeo a livello individuale.

Il danese Jonas Vingegaard, vincitore del Tour de France nel 2022 e 2023, si è classificato solo al nono posto, distante 22 secondi da Juan Ayuso.

I due sono tra i favoriti per la vittoria finale della manifestazione insieme tra gli altri a Thomas Pidcock, Dani Martinez, Richard Carapaz, Tao Geoghegan Hart, Romain Bardet, Ben O’Connor ed Enric Mas.

Scorrendo l’elenco degli iscritti c’è attesa per il giovane messicano Isaac del Toro, in evidenza in questo primo scorcio di stagione, e per Domenico Pozzovivo, all’esordio con la VF Group Bardiani Faizanè dopo aver rischiato di non trovare un contratto per la stagione 2024.

Domani la corsa arriverà a Follonica alla fine di una frazione pianeggiante riservata ai velocisti, presenti a questa Tirreno-Adriatico con molti nomi di riferimento dello sprint mondiale quali il già citato Jonathan Milan, Tim Merlier, Jasper Philipsen, Phil Bauhaus, Caleb Ewan, Alexander Kristoff, Biniam Girmay, Casper Van Uden e Mark Cavendish.

Alla Tirreno-Adriatico è presente la squadra toscana del Team Corratec Vini Fantini, che oggi ha piazzato il primo atleta molto lontano dal podio, l’ucraino Kyrilo Tsarenko, arrivato un minuto e trenta secondi dopo il vincitore Juan Ayuso.

Marco Burchi
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'obiettivo è rendere gli alloggi Erp inutilizzati di nuovo assegnabili, rimettendo a disposizione di chi è in attesa circa 500 abitazioni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alberto Arturo Vergani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Attualità

Lavoro