QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VIAREGGIO
Oggi 9° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News versilia, Cronaca, Sport, Notizie Locali versilia
venerdì 22 novembre 2019

Attualità mercoledì 28 ottobre 2015 ore 09:00

Il fronte Toscana-Liguria contro la Bolkestein

Massimo Mallegni, sindaco di Pietrasanta e Marco Stella, vicepresidente del Consiglio regionale hanno avviato una raccolta di firme



PIETRASANTA — "La Toscana è pronta a fare fronte comune con la Liguria del governatore Giovanni Toti, contro la direttiva Bolkestein che rischia di mandare in rovina migliaia di famiglie che gestiscono stabilimenti balneari e le decine di migliaia di persone che vivono di questa professione. Purtroppo, mentre la Liguria governata dal centrodestra sta pensando a un ddl per tutelare questa categoria di lavoratori, la Toscana governata dal centrosinistra, appena pochi giorni fa, ha deciso di aumentare del 400% le concessioni demaniali marittime". 

Lo affermano il vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana, Marco Stella e il sindaco di Pietrasanta  e vicecoordinatore regionale di Forza Italia, Massimo Mallegni.

"Il governo Renzi non può continuare nel suo immobilismo sulla Bolkestein - proseguono Stella e Mallegni -. Il tempo delle attese è finito. Nel periodo 2000-2010 gli investimenti dei balneari in Italia sono stati più di 100 milioni di euro, dieci nella sola Versilia, producendo indotto e posti di lavoro: nella sola Toscana oltre 5mila famiglie vivono di questo. La direttiva Bolkestein ha azzerato gli investimenti provocando solo danni ed incertezza. Il gap con gli altri Paesi competitor nel segmento delturismo balneare è destinato ad aumentare pericolosamente, rischiando di distruggere un comparto che produce il 7% del Pil nazionale. Sarà questo uno degli aspetti centrali su cui baseremo la nostra difesa. Oltre ad aver avviato una raccolta di firme, a breve presenteremo in Toscana una proposta di legge regionale a tutela del turismo balneare, visto l'immobilismo del governo”.

Per superare la vicenda Bolkestein, Mallegni e Stella tornano a proporre la soluzione già avanzata nel 2004, di spostare la linea di costa mettendo le imprese in condizioni di aver garantito il diritto di sussistenza. Le imprese balneari avrebbero il diritto di prelazione. “In questo modo – concludono - supereremo il problema definitivamente”.



Tag

Patty L'Abbate, senatrice 5 Stelle: «Scudo per Ilva? Domanda senza importanza»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità