Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:36 METEO:VIAREGGIO21°29°  QuiNews.net
Qui News versilia, Cronaca, Sport, Notizie Locali versilia
lunedì 14 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
M5s, Conte: «Cambierà il linguaggio, per me onorevoli non è una parola diffamatoria»

Spettacoli martedì 14 aprile 2015 ore 14:07

L'omaggio a Elio Petri

Al cinema comunale di Pietrasanta, il 15 aprile, sarà proiettato il film emblema del cinema politico italiano, Todo Modo, nella versione restaurata



PIETRASANTA — In occasione del restauro del film ad opera della Cineteca di Bologna, ecco approdare sullo schermo del Cinema Comunale di Pietrasanta, uno dei film emblematici del cinema politico italiano, Todo Modo di Elio Petri. 

Mercoledì 15 alle ore 21.15 appuntamento imperdibile della rassegna SpazioCinema dopo il grande successo dell'evento dedicato a The Repairman: si tratta di un evento unico o quasi in quanto il film diretto da Petri quarant'anni fa e anticipatore del caso Moro rivive in sala per sole 2 proiezioni (quella di mercoledì, introdotta da Gabriele Baldaccini, collaboratore della rivista Rapporto confidenziale e di sabato 18 alle ore 17.30) prima dell'uscita in dvd; dopo la sua uscita nel 1976 il film scomparve dalle cineteche e dopo ben 40 anni è stato recuperato e restaurato.

Tratto dall'omonimo romanzo di Sciascia, il film vede un parterre d'eccezione nel cast, da Marcello Mastroianni a Gian Maria Volontè, passando per le magistrali interpretazioni di Mariangela Melato e Ciccio Ingrassia.

Ricordiamo la trama del film - mentre nel paese infuria un'epidemia, un centinaio di "notabili" del partito che da trent'anni governa l'Italia si riuniscono in un albergo-convento, costruito nel sottosuolo di una pineta, per eseguirvi un corso di esercizi spirituali condotto da un severo gesuita, don Gaetano. In realtà, indifferenti alle tonanti prediche del sacerdote, che non ha dubbi sulla loro corruzione, ai convenuti preme soltanto concordare una nuova spartizione del potere. Ben presto, mentre un furto sacrilego induce un indignato cardinale ad abbandonare il convento, la riunione si trasforma in rissa, volano parole grosse, si viene alle mani: c'è anche un morto, cui altri seguono nei giorni successivi, gettando il terrore tra i "notabili". Chi è il misterioso assassino? Se lo chiedono il magistrato, venuto per le indagini, e l'uomo che tutti chiamano "presidente" (il solo che abbia condotto con sè la moglie, con la quale s'abbandona, tra una preghiera e l'altra, a torbide effusioni). Rifugiatosi nella cripta del convento, il "presidente" (sul quale, peraltro, gravano i sospetti dei compagni) si convince d'aver trovato la pista per risalire all'assassino. La convinzione diventa certezza quando muore anche don Gaetano: suicida, si afferma, per punire se stesso (si scopre che aveva una doppia vita), dopo avere punito gli altri. Sollevati, i "notabili" superstiti si apprestano a lasciare il convento: fuori li aspetta la morte. 


Nella giornata di sabato 16.00 alle 16 l'omaggio prosegue con la proiezione ad ingresso libero del documentario Elio Petri, appunti su un autore di Federico Bacci, Nicola Guarneri, Stefano Leone, che precederà la seconda visione del film (alle ore 17.30)
SpazioCinema è organizzato il collaborazione con l'associazione culturale B-Side con il patrocinio del Comune di Pietrasanta e della Fondazione La Versiliana. Biglietto d'ingresso 5.50€

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I numeri dal report dell'Asl nord ovest: 5 nuove positività in provincia di Lucca. Fermi i decessi. Ricoveri stabili all'ospedale Versilia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità