QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VIAREGGIO
Oggi 10°11° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News versilia, Cronaca, Sport, Notizie Locali versilia
domenica 08 dicembre 2019

Attualità giovedì 03 dicembre 2015 ore 17:55

Tutela dei balneari e salvaguardia del mare

Litorale apuo versiliese e balneabilità, Fratoni: "Nel 2016 campionamenti di Arpat ogni quindici giorni invece che una volta al mese"



VIAREGGIO — "La balneabilità è un valore fondamentale per la qualità della Toscana e del suo turismo. Se questo valore viene messo in crisi, è doveroso e soprattutto urgente l'impegno di tutte le istituzioni per ripristinarlo e salvaguardarlo".

L'assessore Federica Fratoni lo ha ricordato intervenendo a Viareggio, al convegno organizzato da Confcommercio e Federalberghi Versilia dal titolo "Il futuro dell'economia turistica attraverso la tutela del nostro mare".

Ribadendo la volontà della Regione a seguire e intervenire sui problemi legati alla balneazione, Fratoni ha voluto anche stimolare i Comuni a dare una pronta e attiva risposta. 

"Molto tempo – ha detto - è stato proficuamente e doverosamente impiegato per definire i protocolli, le intese di collaborazione e di controllo, per assicurare l'assenza di impatti negativi sulle acque e sugli ecosistemi sottesi ai nuovi impianti di abbattimento della flora batterica, grazie alla collaborazione tra i Comuni, l'Università di Pisa e l'Arpat. Questa fase è conclusa, ora si proceda con l'affidamento dei lavori e la loro realizzazione".

Nel luglio 2014, in seguito ai problemi di balneabilità emersi nell'estate del 2013, su proposta della Regione è stato sottoscritto un accordo di programma con tutte le amministrazioni interessate, AIT e società Gaia sia per realizzare una serie di interventi da attivare in prossimità delle foci fluviali, sia per dare un forte impulso all'accelerazione degli interventi già programmati sulle reti fognarie e sui depuratori. Sottoscritto da Regione, Province di Lucca e Massa-Carrara, Comuni apuani e versiliesi (Carrara, Camaiore, Forte dei Marmi, Massa, Montignoso, Pietrasanta, Seravezza, Stazzema e Viareggio), Autorità idrica e società Gaia, l'accordo prevedeva l'impegno diretto della Regione a finanziare con 1 milione 850mila euro tre impianti da installare presso altrettanti punti critici nei comuni di Pietrasanta, Camaiore e Viareggio (foci del fosso dell'Abate - Camaiore e Viareggio- e del fosso Fiumett o e fosso Motrone -Pietrasanta).

Questi interventi dovevano essere effettuati direttamente dai Comuni interessati, così da consentire in questo modo l'abbattimento della carica batterica. Allo stesso tempo, nell'accordo erano previsti anche una serie di interventi per un valore complessivo di circa 40 milioni di euro per risolvere in maniera definitiva il problema.

"Rispetto al 2013 – ha specificato Fratoni - , fra tutte le acque del litorale apuo-versiliese oggi solo due sono quelle che hanno migliorato la qualità, la Foce del fosso dell'Abate nel comune di Camaiore che è passata da "scarsa" a "sufficiente" e il fosso dell'Abate Sud nel comune di Viareggio, che è passata da sufficiente a buona. Gli interventi previsti nell'accordo non sono ancora conclusi e tutte le altre acque di balneazione del litorale hanno mantenuto la classe del 2013. Per questo risulta indispensabile una pronta e attiva risposta da parte dei Comuni interessati".

La Regione sarà presente per tutelare tutti gli operatori e salvaguardare il turismo". Lo ha detto l'assessore regionale all'ambiente Federica Fratoni a margine del convegno 'Il futuro dell'economia turistica attraverso la tutela del nostro mare, interventi e criticità sulla balneazione', all'hotel Principe di Piemonte di Viareggio. L'appuntamento è organizzato da Confcommercio, Federalberghi e Regione Toscana

"La Regione garantisce il suo impegno anche dal punto di vista economico - ha spiegato Fratoni - oltre all'avere stanziato circa 3 milioni e 300 mila euro per i depuratori di Querceta, Lavello e Avenza, è stata messa a disposizione anche la cifra di 1 milione 850 mila euro per gli interventi sugli impianti a tutela della balneazione. Spetterà adesso ai Comune dare inizio ai lavori per poter evitare le problematiche che ci sono state in passato". L'assessore regionale al turismo Stefano Ciuoffo ha sottolineato la professionalità degli operatori turistici versiliesi . "Siamo consapevoli che questi imprenditori hanno bisogno di certezze - ha detto - e in tal senso lavora la Regione sulla questione delicata della salvaguardia della tutela del mare, dal quale dipende l'afflusso di turisti nel nostro territorio. In queste ore si affronta in Belgio il caso Bolkestein che interessa gli stabilimenti balneari, quindi c'è attenzione da parte degli operatori di mercato anche su questa questione molto delicata". 

 Il convegno è stato introdotto da Stefano Baccelli, presidente della IV commissione regionale ambiente, territorio, mobilità e infrastrutture. Il sindaco di Viareggio, Giorgio Del Ghingaro ha richiamato l'attenzione dei sindaci versiliesi sulla questione delicata della tutela del mare: "Occorre superare le divisioni campanilistiche - ha detto - e fare fronte comune per cercare di trovare una soluzione ai problemi che si sono verificati in passato in modo da evitare disagi non solo ai versiliesi, ma anche a chi viene in vacanza".



Tag

Lo spot di Natale è un fallimento: l'azienda perde in borsa e viene travolta dalle critiche, «È sessista»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità