comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VIAREGGIO
Oggi 14°20° 
Domani 14°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News versilia, Cronaca, Sport, Notizie Locali versilia
giovedì 09 aprile 2020
corriere tv
Gesù Cristo in carne ed ossa. «L'Ultima Cena» di Leonardo diventa un quadro vivente grazie a tre premi Oscar. L'anteprima del Corriere della Sera

Attualità giovedì 27 febbraio 2020 ore 11:10

Coronavirus, due nuovi casi positivi in Toscana

Uno è in Versilia e uno è sul Monte Amiata. Si attende la validazione dell'Istituto Superiore di Sanità. Salgono a sei i contagiati toscani



SIENA — Due nuovi casi sospetti positivi di contagio da coronavirus in Toscana, che si aggiungono agli altri quattro registrati nei giorni scorsi.

Il primo è un ragazzo di 22 anni della provincia di Siena, giocatore nella Pianese calcio che milita nella serie C. Il giovane sabato scorso ha accusato i primi malesseri in un albergo di Alessandria dove era in programma una partita di campionato. Il giorno dopo però non ha giocato perchè aveva la febbre alta. La squadra è poi rientrata a Piancastagnaio mentre lui ha fatto ritorno a casa autonomamente. Ieri mattina gli è stato fatto un tampone a domicilio, risultato positivo nella notte. Dalle prime ore di stamattina è ricoverato all'ospedale delle Scotte di Siena, in isolamento. E' in buone condizioni di salute.

Gli stessi malesseri sarebbero stati accusati qualche giorno prima anche da un altro giocatore della Pianese che adesso l'Asl sta cercando di rintracciare.

Il secondo caso sospetto positivo è un uomo di 44 anni che abita a Torre del Lago e lavora a Vo' Euganeo, in Veneto, uno dei Comuni in quarantena, in un birrificio che è stato chiuso a seguito delle misure di contenimento del contagio assunte dalla Regione Veneto. L'uomo vive da solo e ha trascorso il fine settimana con il figlio. Lunedì scorso ha avvertito i primi sintomi di influenza e quando la febbre si è alzata ha avvisato la Asl, che gli ha fatto il tampone nella sua abitazione. Il test è risultato positivo e l'uomo è stato posto in isolamento fiduciario a domicilio, così come il figlio. Le sue condizioni di salute sono buone e non ha necessità di essere ricoverato.

Per entrambi i casi è stata attivata l'indagine epidemiologica per individuare tutte le persone con cui hanno avuto contatti e attivare le procedure per verificarne lo stato di salute  e attivare l'isolamento fiduciario domiciliare con sorveglianza attiva.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca