Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:38 METEO:VIAREGGIO21°34°  QuiNews.net
Qui News versilia, Cronaca, Sport, Notizie Locali versilia
mercoledì 28 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo2020, Biles: «Nessun infortunio, giusto dare la priorità al benessere mentale»

Cronaca venerdì 03 maggio 2019 ore 09:45

Ucciso dal figlio, l'omicida resta in silenzio

Durante l'interrogatorio Stefano Castellari, reo confesso dell'omicidio del padre Roberto Castellari, si è avvalso della facoltà di non rispondere



VIAREGGIO — Stefano Castellari, che si trova nel carcere di San Giorgio con l'accusa di omicidio per aver ucciso il padre Roberto Castellari, durante l'interrogatorio di garanzia davanti al gip si è avvalso della facoltà di non rispondere, e adesso i suoi legali potrebbero chiedere una perizia psichiatrica. Intanto sono arrivati i primi esiti dell'autopsia disposta sul corpo del padre, Roberto Castellari, l'ex medico di 79 anni ucciso dal figlio dopo una lite nella loro abitazione nel quartiere Varignano a Viareggio.

Secondo l'autopsia Roberto Castellari sarebbe morto per asfissia. L'ipotesi sarebbe stata formulata al termine dell'esame sul corpo, eseguita ieri all'obitorio dell'ospedale Versilia dal medico legale Ilaria Marradi. Il figlio confessò subito di avere utilizzato un cuscino per soffocare il padre, che aveva prima prima con una pietra ornamentale.

Intanto il pubblico ministero ha liberato la salma del 79enne, restituita alla famiglia che ha fissato il funerale per domenica alle 15.30 nella chiesa di Santa Rita.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I dati sanitari aggiornati alle ultime 24 ore fotografano l'andamento dell'epidemia in provincia di Lucca, dove si contano 53 nuovi contagi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Cronaca