comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VIAREGGIO
Oggi 12°24° 
Domani 13°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News versilia, Cronaca, Sport, Notizie Locali versilia
mercoledì 27 maggio 2020
corriere tv
Cambia il modo di volare, ecco come si entra da oggi all'aeroporto di Roma Fiumicino

Attualità lunedì 18 maggio 2020 ore 11:07

Vacanze serene al mare, lo assicurano i balneari

Dopo il via del governo e della regione Toscana gli stabilimenti balneari della costa ripartono con le misure anticontagio stabilite dalle norme



VIAREGGIO — Oggi, lunedì 18 Maggio, possono ripartire anche gli stabilimenti così come è stato stabilito dal nuovo Dpcm e dall'intesa tra Governo e Regioni. Tra igienizzanti, distanziamento, mascherine e niente sport di gruppo anche i toscani potranno tornare a prendere il sole sulla spiaggia anche se con limitazioni.

E i balneari toscani si accingono a riaprire, consci del fatto che la spiaggia rappresenterà sicuramente un luogo dove ritemprare lo spirito, ovviamente con tutte le garanzie e le misure anticontagio stabilite dalle norme. La Toscana, come sottolineato da Cna Balneatori, si sta attrezzando per garantire a residenti e turisti una vacanza, breve o lunga essa sia, sicura sotto il profilo salute, ma anche godibile, altrimenti verrebbe meno lo scopo principale, che è quello di ritornare poi a casa più riposati e sereni.

“Possiamo affermare senza tema di smentita – dichiara il portavoce CNA Balneatori Toscana, Lorenzo Marchetti - che l’impresa balneare svolge così anche una funzione sociale: da una parte quella appena descritta, dall’altra quella di far ripartire l’economia di tutte le località costiere. È innegabile infatti che le persone vengano sulla costa per godere del mare e della spiaggia: con i bagni chiusi, resterebbero quanto meno semivuoti anche tutti i ristoranti, i pubblici esercizi, gli alberghi, con gravi danni anche per il commercio locale”.

"Non posso chiudere questa nota – conclude il portavoce regionale dei Balneatori della CNA - senza un pensiero per i nostri dipendenti. Anche a loro, come ai concessionari e alle loro famiglie, sono stai richiesti sacrifici: confidiamo che la nostra clientela saprà apprezzare ancor di più la dedizione e la passione con la quale i lavoratori stagionali affronteranno questa imprevedibile situazione”.

QUESTE LE NORME PER GLI STABILIMENTI BALNEARI E LE SPIAGGE

Le presenti indicazioni si applicano agli stabilimenti balneari, alle spiagge attrezzate e alle spiagge libere.

▪Predisporre una adeguata informazione sulle misure di prevenzione, comprensibile anche per i clienti di altra nazionalità. Si promuove, a tal proposito, l’accompagnamento all’ombrellone da parte di personale dello stabilimento adeguatamente preparato (steward di spiaggia) che illustri ai clienti le misure di prevenzione da rispettare.

▪È necessario rendere disponibili prodotti igienizzanti per i clienti e per il personale in più punti dell’impianto

▪Privilegiare l’accesso agli stabilimenti tramite prenotazione e mantenere l’elenco delle presenze per un periodo di 14 gg.

▪Potrà essere rilevata la temperatura corporea, impedendo l’accesso in caso di temperatura > 37,5 °C.

▪La postazione dedicata alla cassa può essere dotata di barriere fisiche (es. schermi); in alternativa il personale deve indossare la mascherina e avere a disposizione gel igienizzante per le mani. In ogni caso, favorire modalità di pagamento elettroniche, eventualmente in fase di prenotazione.

▪Riorganizzare gli spazi, per garantire l’accesso allo stabilimento in modo ordinato, al fine di evitare assembramenti di persone e di assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra gli utenti, ad eccezione delle persone che in base alle disposizioni vigenti non siano soggette al distanziamento interpersonale; detto ultimo aspetto afferisce alla responsabilità individuale. Se possibile organizzare percorsi separati per l’entrata e per l’uscita.

▪Assicurare un distanziamento tra gli ombrelloni (o altri sistemi di ombreggio) in modo da garantire una superficie di almeno 10m2per ogni ombrellone, indipendentemente dalla modalità di allestimento della spiaggia (per file orizzontali o a rombo).

▪Tra le attrezzature di spiaggia (lettini, sedie a sdraio), quando non posizionate nel posto ombrellone, deve essere garantita una distanza di almeno 1,5m.

▪Regolare e frequente pulizia e disinfezione delle aree comuni, spogliatoi, cabine, docce, servizi igienici, etc., comunque assicurata dopo la chiusura dell’impianto.

▪Le attrezzature come ad es. lettini, sedie a sdraio, ombrelloni etc. vanno disinfettati ad ogni cambio di persona o nucleo famigliare. In ogni caso la sanificazione deve essere garantita ad ogni fine giornata.

▪Per quanto riguarda le spiagge libere, si ribadisce l’importanza dell’informazione e della responsabilizzazione individuale da parte degli avventori nell’adozione di comportamenti rispettosi delle misure di prevenzione. Al fine di assicurare il rispetto della distanza di sicurezza di almeno 1 metro tra le persone e gli interventi di pulizia e disinfezione dei servizi eventualmente presenti si suggerisce la presenza di un addetto alla sorveglianza.Anche il posizionamento degli ombrelloni dovrà rispettare le indicazioni sopra riportate.

▪È da vietare la pratica di attività ludico-sportive di gruppo che possono dar luogo ad assembramenti.▪Gli sport individuali che si svolgono abitualmente in spiaggia (es. racchettoni) o in acqua (es. nuoto, surf,windsurf, kitesurf) possono essere regolarmente praticati, nel rispetto delle misure di distanziamento interpersonale. Diversamente, per gli sport di squadra (es. beach-volley, beach-soccer) sarà necessario rispettare le disposizioni delle istituzioni competenti.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità