QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VIAREGGIO
Oggi -1°11° 
Domani -5°9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News versilia, Cronaca, Sport, Notizie Locali versilia
lunedì 10 dicembre 2018

Attualità lunedì 12 novembre 2018 ore 12:02

"Uno schiaffo ai familiari delle vittime"

Massimiliano Baldini

Strage ferroviaria di Viareggio, il consigliere Baldini interviene sulla rimozione del gazebo: "La vicenda colpisce tutta la città"



VIAREGGIO — "Lo schiaffo dell'amministrazione comunale ai familiari delle vittime colpisce tutta la città". Lo scrive su Facebook il capogruppo del Movimento dei cittadini in Consiglio comunale Massimiliano Baldini, intervenendo sulla rimozione dello stand dell'associazione dei familiari delle vittime della strage ferroviaria di Viareggio del 2009, Il mondo che vorrei.

Uno stand che ieri era stato allestito in piazza Mazzini in vista del processo di appello, in programma a Firenze martedì.

"La vicenda più vergognosa, per una amministrazione comunale, che mi sia mai capitato di vedere da quando svolgo attività politica - commenta Massimiliano Baldini-. Il Mondo che vorrei, cioè l'associazione che rappresenta i familiari delle vittime della strage ferroviaria di Viareggio del 2009, è stata costretta a smantellare il proprio gazebo montato in Passeggiata perché carente della materiale, cartacea, autorizzazione del suolo pubblico, non solo regolarmente richiesta ma, come si può facilmente credere, impensabile che potesse essere negata o negabile".

Baldini poi aggiunge: "Ho chiesto ai vigili urbani che hanno curato il verbale il motivo di un intervento di tal genere e mi è stato risposto che vi sarebbe stata una segnalazione, di cui non mi è stato fornito il nominativo, a seguito della quale avevano accertato la materiale carenza sul posto del foglio cartaceo autorizzativo. Eppure, come mi hanno riferito i rappresentanti dell'associazione presenti al gazebo, l'iniziativa godeva del patrocinio del Comune di Viareggio e lo stesso sindaco Del Ghingaro avrebbe visto il gazebo montato nel corso della mattina".

"La vicenda - conclude Baldini - vista la rilevanza della strage ferroviaria di Viareggio, ci mette alla berlina davanti all'intero Paese e lo schiaffo che i familiari della vittime della strage sono stati costretti a subire, in un momento così importante e delicato che invece necessitava di una forte ed assoluta coesione dell'intera comunità, è uno schiaffo che colpisce duramente tutti i viareggini e che non è in alcun modo accettabile. Chiedo a tutte le forze politiche, indistintamente, a tutte le forze sociali, attive della città, di condannare duramente quanto accaduto e di dar luogo ad iniziative a sostegno all'associazione del Mondo che vorrei".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca