comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:45 METEO:VIAREGGIO14°  QuiNews.net
Qui News versilia, Cronaca, Sport, Notizie Locali versilia
sabato 05 dicembre 2020
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo, neve in Liguria: in azione le squadre di soccorso della Protezione civile

Attualità mercoledì 12 aprile 2017 ore 17:45

Un armadio della memoria per le stragi toscane

Strage di Viareggio

Votata all'unanimità in Regione una mozione per creare un coordinamento di enti e associazioni per i disastri di Moby Prince, Viareggio e Concordia



FIRENZE — Moby Prince, stazione ferroviaria di Viareggio, Costa Concordia: per le tre stragi che hanno lasciato un segno profondo sulla Toscana, la Regione darà vita a un coordinamento regionale tra istituzioni ed associazioni dei familiari delle vittime e a un armadio della memoria all’interno della biblioteca del Consiglio regionale. 

Il consiglio regionale ha approvato con voto unanime una mozione, sottoscritta da tutti i gruppi, che raccoglie la proposta del consigliere Pd Francesco Gazzetti. Un “Armadio della memoria” nella biblioteca della Toscana Pietro Leopoldo, con la nascita di uno “spazio dedicato all’archiviazione, sia fisica che digitale, del patrimonio documentale disponibile in merito agli eventi di Livorno, Viareggio e dell’Isola del Giglio, da effettuarsi di concerto con le associazioni dei familiari delle vittime, al fine di contribuire a diffondere una cultura della legalità, dello sviluppo della coscienza civile e democratica nonché della sicurezza nel settore dei trasporti”. Questo è quanto dispone la mozione, che impegna inoltre la Giunta regionale a “proseguire nel sostegno a tutte le iniziative che contribuiscano a far emergere la verità”, a “favorire tutte le iniziative educative e formative volte a sensibilizzare le nuove generazioni”, a istituire un coordinamento regionale composto “dalle istituzioni locali, dalle associazioni dei familiari delle vittime e da una rappresentanza del Consiglio regionale” e infine “a valutare la possibilità di sostenere la realizzazione di spazi dedicati alle associazioni dei familiari nelle città interessate dai fatti”.

La mozione è stata firmata da consiglieri Pd, primo firmatario Stefano Baccelli, e, per gli altri gruppi consiliari, da Gabriele Bianchi (Movimento 5 stelle), Stefano Mugnai (Forza Italia), Elisa Montemagni (Lega Nord), Tommaso Fattori (Si-Toscana a Sinistra), Serena Spinelli (Articolo 1-Mdp) e Giovanni Donzelli (Fratelli d’Italia).



Tag

Programmazione Cinema Farmacie di turno


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS