comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:57 METEO:VIAREGGIO10°  QuiNews.net
Qui News versilia, Cronaca, Sport, Notizie Locali versilia
mercoledì 02 dicembre 2020
corriere tv
Cacciari scherza su cosa farà a Natale ed esagera un po'

Cronaca martedì 10 novembre 2020 ore 18:55

Jackpot ai Postamat, così hanno rubato 80mila euro

Arrestati tre uomini che usando questa tecnica hanno colpito in Garfagnana, nella piana lucchese, in Versilia, ma anche in Spagna e Francia



LUCCA — I carabinieri di Lucca hanno arrestato tre uomini di 24, 36 e 40 anni di nazionalità romena e moldava ritenuti responsabili di diversi furti a Postamat con la tecnica del jackpotting, furti che gli avrebbero fruttato fino a 80mila euro nella sola Toscana

I tre si trovano in carcere, vista la custodia cautelare emessa dal gip di Lucca, ma erano già stati arrestati e messi ai domiciliari dopo il loro ultimo colpo, avvenuto il 15 ottobre all'ufficio postale di Segromigno, nel Comune di Capannori. I tre vennero beccati a Viareggio, dopo un lungo inseguimento. 

Proprio a Viareggio abitava uno dei tre, quella casa sarebbe stata la base da cui partire per i colpi in Toscana. Gli altri due malviventi invece vivono a Vercelli, in Piemonte.

Il jackpotting è una tecnica che prevede di fare dei fori nello sportello bancomat, estrarre dei cavi e collegarli a un dispositivo che, tramite un malware, comanda il bancomat, facendogli erogare in poco tempo tutti i soldi.

Le indagini sono iniziate dopo un colpo avvenuto a Galligano, in Garfagnana. Gli inquirenti presumono che i tre malviventi abbiano colpito anche all'estero, come in Francia e Spagna e in altri territori della provincia di Lucca, come la piana e la Versilia.

I colpi, secondo gli investigatori, riguardavano principalmente dei postamat, ovvero i bancomat delle poste.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

CORONAVIRUS