comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VIAREGGIO
Oggi 11°17° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News versilia, Cronaca, Sport, Notizie Locali versilia
lunedì 30 marzo 2020
corriere tv
Coronavirus, Andrea ricoverato a Roma: «Ho 33 anni e ero in salute, mi sono trovato in terapia intensiva»

Attualità domenica 22 marzo 2020 ore 09:59

Violano il decreto, denunciate 42 persone

Nei guai per non aver rispettato le misure anti-contagio. La municipale sta effettuando quasi 100 i controlli al giorno su pedoni e automobilisti



PIETRASANTA — Parchi chiusi e controlli a tappetto a Pietrasanta, dove 42 persone sono state denunciate per aver violato le direttive del decreto sul contenimento del coronavirus.

Tra i denunciati ci sono una coppia di ciclisti che stava “scalando” la via per Capriglia, minorenni in scooter che stavano raggiungendo gli amici e vacanzieri che stavano raggiungendo le seconde case, ma anche persone che hanno “accompagnato” parenti ed amici dal fornaio quando abitavano a sole poche centinaia di metri e non c’era alcuna ragione plausibile per farlo. Sono solo alcuni dei casi che la polizia municipale di Pietrasanta ha rilevato dall’11 al 20 marzo nelle strade cittadine. 

809 i controlli effettuati nei confronti di pedoni e automobilisti, che si affiancano all’attività di controllo  delle attività commerciali e di pattugliamento del territorio.

A renderlo noto è il sindaco Alberto Stefano Giovannetti. “La nostra municipale - spiega il primo cittadino ringraziando il comandante Fiori e gli agenti a nome di tutta l’amministrazione- sta facendo un lavoro enorme, e non sempre facile, viste anche le non sempre chiare indicazioni del decreto nazionale che hanno creato molta confusione tra i cittadini. Il decreto non avrebbe dovuto dare alternative o possibilità se non quelle strettamente necessarie. Se nel decreto, e nei successivi chiarimenti, confermi che si possono fare le passeggiate rischi di vanificare lo sforzo del buonsenso e della responsabilità di chi sta a casa e limita molto i suoi movimenti rinunciando a passeggiate o attività sportiva. Come comune  - prosegue il sindaco- ci siamo attenuti, fino a qui, alle direttive del Governo. Chiudere i parchi pubblici, limitare l’attività ludica e sportiva nei pressi di casa e vietare gli spostamenti verso le seconde case sono misure che avrebbero dovuto essere adottate subito. Invece abbiamo atteso di renderci conto che, soprattutto nelle grandi città, quelle regole potevano venire disattese. A Pietrasanta questo problema non si è manifestato. Ci sono stati casi isolati di cittadini ed imprese che hanno disatteso le regole ma nel complesso le misure sono state rispettate e per questo li ringrazio. Continuate così. Restate a casa. E’ l’unico vaccino in questo momento”.

“I controlli – prosegue il primo cittadino – andranno avanti senza sosta. Non ci saranno sconti per nessuno. Se dovete fare delle flessioni o dei piegamenti fateli in casa. Se dovete uscire fatelo solo per le strette necessità. I parchi giochi sono stati chiusi come previsto dal decreto. Evitiamo di mettere a rischio chi oggi veglia su di noi: sanitari, militari e forze dell’ordine, volontari e associazioni. Rispettare le regole”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca