QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VIAREGGIO
Oggi 16°22° 
Domani 10°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News versilia, Cronaca, Sport, Notizie Locali versilia
lunedì 14 ottobre 2019

Attualità martedì 07 luglio 2015 ore 18:35

Severino, per Mallegni la sospensione si accorcia

Anticipata al 10 settembre l’udienza del processo di appello in cui il sindaco è imputato, slittata dal 30 giugno 2015 al 17 giugno 2016



PIETRASANTA — Massimo Mallegni deve rispondere davanti alla Corte di appello di abuso d'ufficio e altri reati minori per vicende che risalgono ai suoi primi mandati da sindaco.

Lo spostamento dell'udienza fissata al 30 giugno aveva di fatto aveva permesso un'applicazione della legge Severino a lui sfavofrevole. Nella peggiore delle ipotesi, ed in caso di non sospensione dell’efficacia della legge Severino che lo ha raggiunto lo scorso venerdì e nei confronti del quale ha presentato, ieri, lunedì 6 luglio, un ricorso d’urgenza, Mallegni resterà sospeso dalla carica di Sindaco fino al 10 settembre.

La sospensione potrebbe durare poco più di due mesi quindi, 69 giorni complessivamente, e non 18 mesi. A comunicare la novità è il legale di Massimo Mallegni, Sandro Guerra che sottolinea il “grande senso istituzionale della Corte d’Appello di Firenze”. “Mi rendo conto – spiega Guerra nella nota – dell’enorme sacrificio che comporta, per i giudici designati, lo studio di un fascicolo così voluminoso in così breve tempo e per questo non posso che ringraziare il Presidente della Corte d’Appello ed il Presidente della Seconda Sezione Penale, che proprio oggi ha emesso il decreto di citazione. Questa – sottolinea – è la giustizia che fa onore al nostro paese”.

L’applicazione della legge Severino al caso di Massimo Mallegni, Sindaco eletto con il 54% alle ultime elezionicomunali di Pietrasanta, è stata definita, in più occasioni e da più parti, una “ingiustizia” ma il Sindaco “sospeso” continua ad avere “fiducia nella magistratura” come ha ribadito anche ieri nel corso di un incontro al Caffè della Versilia. Secondo Mallegni la Severino non può e non poteva essere applicata al mio caso perché al momento della sentenza, il 3 aprile 2012, la legge non c’era ed io ero libero cittadino e non ricoprivo incarichi”. 

Intanto sui social, da Facebook a Twitter, i sostenitori della sua causa #ilpopolononcontanulla si moltiplicano giorno dopo giorno: “non è più solo una questione che riguarda Massimo Mallegni Sindaco di Pietrasanta ma tutti i liberi cittadini di questo paese. Me compreso”.



Tag

Quota 100, Salvini: «Se la aboliscono per tornare alla legge Fornero, ci barrichiamo in Parlamento»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità