Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:VIAREGGIO16°26°  QuiNews.net
Qui News versilia, Cronaca, Sport, Notizie Locali versilia
sabato 15 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Londra, Kate Middleton e la famiglia reale si affacciano dal balcone di Buckingham Palace

Cronaca venerdì 31 maggio 2024 ore 18:50

Pestati, feriti, scaricati davanti all'ospedale

carabinieri
Foto d'archivio

Le indagini che hanno preso il via dopo la brutale aggressione hanno portato all'arresto di tre uomini e una donna fra la Versilia e l'Umbria



GROSSETO — Le fratture dopo un violento pestaggio, le ferite d'arma da taglio e poi i due in quelle condizioni scaricati davanti all'ospedale da un'auto che si era data alla fuga: era successo due mesi fa a Grosseto, e ieri per quei fatti tre uomini e una donna sono stati arrestati tra la Versilia e l'Umbria. Sono accusati a vario titolo di rapina aggravata, lesioni personali, estorsione, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Per tutti e quattro il provvedimento prevede la custodia cautelare in carcere.

L'operazione arriva al termine delle indagini condotte dai carabinieri del capoluogo maremmano che all'alba di ieri si sono portati in provincia di Perugia. Qui hanno rintracciato, insieme ai militari del comando locale, tre degli indagati. L'altro, invece, è stato raggiunto a Viareggio.

L'aggressione aveva visto vittime due stranieri, accerchiati e brutalmente pestati e feriti. Un'auto, che poi sarebbe emerso essere guidata dalla donna arrestata, li aveva scaricati davanti al pronto soccorso dell'ospedale Misericordia di Grosseto.

Le dichiarazioni dei feriti apparivano lacunose, ma malgrado ciò le indagini avevano portato a ricostruire come un uomo e la donna raggiunti dalla misura avessero organizzato e attuato l'imboscata ai danni degli altri due. Al pestaggio avrebbero partecipato anche altre persone, allo stato non identificate.

Le vittime avevano fornito una ricostruzione dei fatti non credibile, non menzionando neanche che, contestualmente all’aggressione, era stato loro sottratto un quantitativo di oltre mezzo chilo di cocaina, come sarebbe poi emerso nel corso delle indagini.

Proprio nel contesto delle attività di spaccio di ingenti quantitativi di hashish e cocaina sarebbe maturata l'aggressione in cui i due picchiati avrebbero per altro estorto agli altri somme di denaro dietro la minaccia di fornire agli inquirenti i nominativi degli aggressori. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La scadenza per la prima rata d'imposta è alle porte. Ecco dove si paga di più per seconde case, abitazioni di lusso, pertinenze. Cifre e tabelle
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità