Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:44 METEO:VIAREGGIO16°24°  QuiNews.net
Qui News versilia, Cronaca, Sport, Notizie Locali versilia
mercoledì 22 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Afghanistan e Libia: tutte le armi in mano ai terroristi islamici. Come possono usarle

Attualità mercoledì 09 giugno 2021 ore 16:01

Vela d'altura la prima volta senza barriere

A bordo
A bordo

In mare per acquisire autostima e competenze oltre ogni difficoltà: è Altura Senza Barriere, primo corso al mondo per disabili su uno yacht classico



VIAREGGIO — Il primo corso d’altura a bordo di un Maxi-Yacht Classico dedicato alle persone con disabilità motorie: è Altura Senza Barriere, organizzato dall'11 al 13 Giugno 2021 da S/Y Cadamà e dall’associazione sportiva dilettantistica I Timonieri Sbandati. E quando dicono "primo" non scherzano: è infatti questo il primo corso al mondo di vela d’altura dedicato alle persone con disabilità a bordo di un yacht classico.

Dopo un primo approccio alla barca ed alla gestione della sicurezza a bordo, 8 allievi con diverse disabilità motorie salperanno dal porto della città di Viareggio alla volta della splendida Portovenere dove pernotteranno per poi rientrare il giorno seguente. Durante i due giorni di navigazione, sotto l’esperta supervisione di istruttori federali, gli allievi si alterneranno nei diversi ruoli e manovre di bordo imparando le basi della navigazione d’altura.

Obiettivi del corso sono l’insegnamento della sicurezza in mare, della marineria e dello sport velico come arricchimento personale ed esperienza di gruppo oltre all’autonomia come base per l’autostima. Infine è nostra intenzione preparare nuovi allievi per l’equipaggio di regata del S/Y Cadamà.

Varata nel 1971 su progetto di Laurent Giles, S/Y Cadamà è un legno classico di 22 metri armato a ketch, reso dal suo attuale armatore completamente accessibile e vivibile in autonomia per le persone in sedia a rotelle. E’ il primo Maxi classico al mondo a regatare con un equipaggio misto di persone con disabilità e normodotati ed insieme all’associazione I Timonieri Sbandati asd ha fatto dell’amore per il mare, per lo sport velico, ed emozionanti avventure, i valori fondanti nella lotta a tutte le barriere mentali e fisiche.

La Capitaneria di Porto di Viareggio dona il suo supporto logistico per l’ormeggio e la Guardia Costiera concede il patrocinio, mentre l'associazione ringrazia il Comune di Viareggio "casa e il partner di sempre", e la Lega Navale Italiana sezione di Padova "dalla quale la maggior parte di noi provengono". E ancora: "Infine, ringraziamo di cuore la Sezione della Lega Navale Italiana La Spezia per il supporto logistico a terra per i nostri speciali allievi. Con loro un sentito ringraziamento per il loro fondamentale patrocinio va al Club Nautico Versilia, da sempre al nostro fianco, le Vele Storiche Viareggio, Associazione Italiana Vele d’Epoca e l’Autorità Portuale di La Spezia che insieme al patrocinio ci ha garantito l’ormeggio accessibile a Le Grazie".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono 3 i nuovi casi di contagio emersi dall'attività di tracciamento condotta nelle ultime 24 ore. Ecco dove si trovano nel dettaglio territoriale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità