QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
VIAREGGIO
Oggi 15°17° 
Domani 13°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News versilia, Cronaca, Sport, Notizie Locali versilia
sabato 21 settembre 2019

Attualità mercoledì 27 maggio 2015 ore 21:16

Niente giustizia per Sant'Anna di Stazzema

Nell'inchiesta sull'eccidio di Sant'Anna di Stazzema la procura di Amburgo ha archiviato il procedimento contro Gerhard Sommer, ex militare nazista



AMBURGO — C'è sconcerto sulla decisione della procura di Amburgo di archiviare il procedimento contro Gerhard Sommer, l'ex militare nazista di 93 anni. Lo rende noto l'avvocatessa Gabriele Heinecke. Per la procura Sommer non è in condizione di affrontare il processo. 

L'11 luglio del 1944 a Sant'Anna di Stazzema vennero massacrati 560 civili, in gran parte bambini, donne e anziani. I nazisti li rastrellarono, li chiusero nelle stalle o nelle cucine delle case, li uccisero con colpi di mitra, bombe a mano colpi di rivoltella.

Un'archiviazione, quella dell'ultranovantenne Gerhard Sommer, per la quale si duole il procuratore militare di Roma Marco De Paolis, che in Italia istruì il processo conclusosi con la condanna all'ergastolo dello stesso Sommer e di altri 9 ex militari nazisti, alcuni deceduti, tutti accusati della strage di Sant'Anna di Stazzema.

 "Ma questa decisione, vista l'età dell'imputato, un po' ce l'aspettavamo ammette il magistrato - Non mi stupisco di questo epilogo, ma mi dolgo del fatto che la giustizia tedesca non sia riuscita a raggiungere lo stesso risultato di quella italiana. Una sentenza che avesse riconosciuto la responsabilità di Sommer avrebbe avuto un valore molto importante, non solo da un punto di vista giudiziario e di ristoro morale per i parenti delle vittime, ma anche storico".

Sul fatto è intervenuto anche il sindaco di Sant'anna di Stazzema, Maurizio Verona: "Sono sconcertato ancora una volta perché i nostri superstiti, i nostri martiri restano senza la soddisfazione di vedere scritti i nomi dei criminali che hanno assassinato donne, vecchi e bambini".  

Per Verona oggi si scrive una brutta pagina della nostra storia: "E' una giornata triste perché nessuno di questi criminali pagherà più per ciò che ha commesso. Per noi restano tali e continueremo a raccontare sempre di più questa storia, anche se senza una piena giustizia non ci può essere piena verità."



Tag

«Rilanciamo il turismo con le donne in vetrina», la proposta del consigliere regionale leghista toscano che indigna

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità